Navigare tra le culture: cosa non fare quando si viaggia all’estero

Un mappamondo con uno sfondo onirico.
19 Marzo 2024

Intraprendere un viaggio in altri paesi può essere un’esperienza elettrizzante, ma è fondamentale procedere con cautela, rispettando le usanze e le tradizioni locali di ogni destinazione.

Potrebbe essere utile sapere, ad esempio, cosa non fare a Dubai quando si pianifica una vacanza in questa splendida città. Infatti, visitando Dubai, dovresti ricordare le regole che valgono per tutti, come ad esempio, evitare le dimostrazioni pubbliche di affetto.

Ecco una guida su cosa non fare in ciascun paese, per garantirti un’avventura internazionale più rilassante e piacevole. Resta con noi se vuoi saperne di più!

Senza ulteriori indugi, intraprendiamo un viaggio e vediamo cosa non fare quando ci si reca all’estero. Dopo aver letto questo articolo, saprai cosa evitare quando viaggi fuori dal tuo paese di origine o anche come sopravvivere in un paese straniero.

Un viaggiatore in solitaria su una strada.

Cose da non fare in altri paesi: un viaggio intorno al mondo

Alcuni cittadini locali sono meno sensibili alle sfumature culturali rispetto ad altri; tuttavia, vale la pena ricordare che certi comportamenti vanno assolutamente evitati.

Esploriamo quindi le cose vietate in altri paesi. Ci concentreremo qui su alcune delle destinazioni turistiche più popolari in tutto il mondo.

Quindi, quali sono le cose che non si dovrebbero mai fare in altri paesi? Vediamo!

Cosa non fare a Dubai: evita manifestazioni pubbliche d’affetto

Iniziamo il nostro viaggio scoprendo cosa non fare negli Emirati Arabi Uniti.

Visitando Dubai, si può sicuramente ammirare lo skyline scintillante con il Burj Khalifa, la torre più alta del mondo, fare shopping al Dubai Mall o al Dubai Marina Mall e sperimentare uno stile di vita opulento. Ricorda, tuttavia, che la cultura emiratina è molto conservatrice.

Quindi, per quanto riguarda cosa non fare a Dubai, dovresti evitare le dimostrazioni pubbliche di affetto, specialmente durante il mese sacro del Ramadan. Vestiti modestamente, in particolare quando visiti siti religiosi, per mostrare rispetto verso la cultura locale.

Ora che sai cosa non fare a Dubai, vale anche la pena ricordare che puoi bere legalmente alcolici a Dubai, tuttavia, è meglio consumarli nella privacy del tuo alloggio.

Cosa non fare in Giappone: non lasciare mance

Un altro luogo nel nostro viaggio attraverso le cose vietate in altri paesi, è il Giappone. Quindi, cosa non fare in Giappone come turista?

Nel Paese del Sol Levante, le regole locali dicono che dare la mancia non è solo insolito, ma può essere considerato scortese.

Resisti alla tentazione di lasciare mance nei ristoranti o negli hotel, poiché va contro le usanze giapponesi. Invece, esprimi la tua gratitudine con un inchino educato o un semplice “arigato”.

Leggi tutto  I migliori luoghi da visitare nel mondo per ogni mese dell'anno

Un negozio del posto in tipico stile asiatico.

Cosa non fare in Francia: non affrettare l’esperienza culinaria

Il prossimo luogo del nostro tour delle cose da non fare in altri paesi, è la Francia.

La Francia è rinomata per le sue delizie culinarie, e i francesi prendono i pasti molto sul serio. Evita di affrettarti durante i pasti; invece, assapora ogni portata e goditi il ritmo tranquillo.

Quindi non mettere fretta ai camerieri e goditi i tuoi pasti in pace – in Francia, mangiare è considerato un’esperienza lenta.

Inoltre, per quanto riguarda cosa non fare in Francia, astieniti dal chiedere sostituzioni in un ristorante: fidati dell’esperienza dello chef.

Cosa non fare in Grecia: non mostrare il palmo della mano

Quando si tratta di cose da non fare in altri paesi, ci rechiamo ora a visitare la Grecia.

L’ospitalità greca è impareggiabile, ma ci sono sfumature culturali da tenere in considerazione. Dovreste assolutamente evitare di gesticolare con la mano aperta, poiché potrebbe essere considerato irrispettoso.

Questo gesto si chiama “moútza” ed è considerato irrispettoso. Potrebbe essere interpretato come l’equivalente di mostrare il dito medio a qualcuno.

Inoltre, per quanto riguarda cosa non fare in Grecia, astieniti dal puntare i piedi verso icone religiose, un gesto interpretato come scortese.

Cosa non fare in Messico: evita di rivolgersi alle persone con il loro nome

Continuiamo il nostro viaggio alla scoperta delle cose da non fare in altri paesi e andiamo in Messico.

Per quanto riguarda cosa non fare in Messico, evita di rivolgerti a qualcuno per nome (cosa comune, ad esempio, negli Stati Uniti) e quando mangi con qualcuno, assicurati di condividere il cibo con gli altri. Altrimenti, potresti essere visto come una persona scortese.

In Messico, la siesta sembra una cosa che appartiene al passato, specialmente nelle grandi città. Tuttavia, chi può, chiude ancora le proprie attività nel primo pomeriggio per cenare a casa e fare un pisolino.

Cosa non fare a Singapore: masticare gomme

Singapore ha leggi severe riguardo la masticazione di gomme dal 1992. Evita di portare o masticare gomme in spazi pubblici, poiché potresti prendere una multa.

Sii consapevole e rispetta i divieti locali per un soggiorno senza problemi.

Due viaggiatrici in una città.

Cosa non fare in Vietnam: non essere maleducati con gli anziani

Il prossimo luogo da visitare per conoscere i nostri consigli su cosa non fare in altri paesi, è il Vietnam.

Nella cultura vietnamita, gli anziani sono molto rispettati, e mostrare loro il dovuto rispetto è fondamentale. Inclina leggermente la testa quando saluti una persona anziana o stringile la mano solo se sono loro a tenderla per primi.

Evita di rivolgerti a qualcuno più anziano per nome, optando invece per titoli appropriati come “zia” o “zio”. Questo piccolo gesto contribuisce molto a creare interazioni positive.

Inoltre, per quanto riguarda cosa non fare in Vietnam, il massimo gesto irrispettoso verso una persona anziana è toccarle la testa.

Cosa non fare in Marocco: evita di contrattare aggressivamente

Successivamente, nel nostro approfondimento delle cose vietate in altri paesi, scopriamo quelle del Marocco.

Sebbene contrattare sia una pratica comune nei mercati marocchini, fallo con rispetto e un sorriso. Evita di contrattare in modo aggressivo, poiché può essere visto come irrispettoso.

Impegnati nel processo come se fosse uno scambio amichevole piuttosto che una negoziazione dai toni accesi.

Inoltre, ricorda che il Marocco è un paese musulmano. È importante vestirsi in modo conservatore e modesto. Inoltre, quando vieni invitato a casa di qualcuno, assicurati di toglierti le scarpe prima di entrare.

Cose da non fare in India: non indossare abiti succinti

Quando si tratta di cose da non fare in altri paesi, è cruciale conoscere quelle dell’India, una terra di culture e religioni diverse.

Quando visiti templi o altri luoghi sacri, vestiti in modo modesto. Evita shorts, top senza maniche e abbigliamento trasparente per mostrare rispetto verso gli spazi sacri.

Inoltre, allo stesso modo del Marocco, evita di indossare le scarpe a casa di qualcuno. Inoltre, non mangiare cibo o passare oggetti con la mano sinistra. La mano sinistra è considerata impura ed è associata ad attività riservate alla toilette.

Leggi tutto  I migliori consigli di viaggio: come risparmiare in vacanza

Una donna visita un tempio antico.

Cosa non fare in Turchia: non mostrare la pianta dei piedi

Successivamente, ci spostiamo in Turchia.

In Turchia, puntare la suola della propria scarpa verso qualcuno è considerato offensivo. Quindi evita di incrociare le gambe in modo da mostrare il sotto dei piedi quando sei seduto.

Sii consapevole di questo gesto per mantenere un’interazione positiva e rispettosa.

È importante anche non indossare scarpe nei luoghi di culto ed evitare di ostruire la vista a chi sta pregando.

Cosa non fare in Qatar: non indossare costumi da bagno e abiti succinti

Quando si tratta di cose da non fare in altri paesi, dobbiamo assolutamente parlare del Qatar.

L’abbigliamento poco modesto non è ben visto in Qatar, quindi ricordati di vestire in modo rispettoso. È importante coprire le ginocchia e le spalle, quindi niente abiti corti e niente abbigliamento senza maniche. Inoltre, ricorda che i costumi da bagno sono proibiti sulle spiagge del Qatar.

Anche scattare foto è proibito in varie località in Qatar per motivi religiosi .

Evita qualsiasi comportamento che possa essere considerato inappropriato in pubblico, così sarai sicuro di aderire ai valori e alle tradizioni del paese.

Cosa non fare in Portogallo: non affrettare la sesta

La siesta portoghese, conosciuta come “sesta“, è una tradizione cara, tuttavia, non praticata da tutti.

Nonostante ciò, i portoghesi pranzano alle 13:00 e i negozi così come i ristoranti chiudono intorno alle 15:00. Di solito non riaprono fino alle 19:00.

Evita di fare rumori forti o di intraprendere attività di disturbo durante questo periodo. Rispetta il ritmo locale e goditi una pausa rilassante.

Inoltre, i residenti portoghesi non vedono di buon occhio il consumo eccessivo di alcol da parte dei turisti, poiché può causare comportamenti incontrollabili. I locali apprezzano un ambiente sicuro e piacevole.

Cosa non fare in Colombia: non dare per scontata l’uguaglianza

Successivamente, nella nostra ricerca, abbiamo la Colombia. La Colombia vanta una ricca diversità culturale.

Evita di dare per scontato che tutte le regioni e le persone siano uguali. Prenditi il tempo per conoscere le usanze e le tradizioni uniche di ogni area che visiti.

Un cittadino del posto in piedi vicino a delle case colorate.

Cosa non fare in Brasile: evita le favelas

Mentre il Brasile è noto per la sua cultura vivace, è consigliato evitare le favelas (baraccopoli urbane).

Evita di entrare in queste aree senza una guida locale per la tua sicurezza e mostra rispetto per i residenti.

Inoltre, evita di camminare da solo o di usare la metropolitana di notte. Non tenere oggetti di valore in tasca, ma utilizza una borsa a tracolla. Inoltre, fai attenzione ai borseggiatori nelle principali destinazioni turistiche.

Cosa non fare in Norvegia: non bere alcol il mercoledì

In Norvegia, il consumo di alcol nei giorni feriali non è ben visto. Inoltre, se desideri acquistarne, non aspettare fino a tardi poiché la Norvegia ha regole molto rigide sulla vendita di alcolici.

Non potrai acquistare nulla di più forte del caffè dopo le 20:00 nei giorni feriali, dopo le 18:00, il sabato e per nulla la domenica.

Inoltre, alcuni bar non sono autorizzati a servire alcolici, specialmente superalcolici, di sera, ad esempio dopo le 21:00.

Un supermercato locale di sera.

Cose da non fare in Arabia Saudita: evita l’abbigliamento succinto

L’Arabia Saudita ha codici di abbigliamento conservatori, specialmente per le donne. Evita l’abbigliamento spudorato e aderisci agli standard locali. Le donne dovrebbero scegliere abiti che non rivelino le ginocchia e coprano la testa.

Anche gli uomini dovrebbero evitare di indossare pantaloncini.

Familiarizza con le norme culturali per garantirti un’esperienza rispettosa e confortevole.

Cosa non fare in Cina: non discutere questioni politiche delicate

Quando viaggi in Cina, è essenziale essere consapevole delle sfumature culturali ed evitare comportamenti considerati irrispettosi o inappropriati.

Leggi tutto  Curiosità sull'Africa: un continente di meraviglie

In primo luogo, è cruciale non discutere apertamente di argomenti politici sensibili, poiché ciò potrebbe causare disagio o sfociare in conversazioni tese.

Inoltre, evita di lasciare mance nei ristoranti, poiché non è una pratica comune in Cina e potrebbe essere accolta con confusione.

Non puntare direttamente le persone con un dito, poiché queste azioni possono essere percepite come scortesi.

Adottando queste accortezze culturali, contribuirai a rendere la tua esperienza di viaggio in Cina più piacevole e rispettosa.

Due turisti che si parlano a vicenda.

Abbraccia la sensibilità culturale per un viaggio senza intoppi

In questo articolo, abbiamo appreso varie cose vietate in altri paesi. Abbiamo appreso, ad esempio, cosa non fare a Dubai, cosa non fare in Giappone e cosa non fare in Francia.

Mentre navighi nel variegato tessuto di culture in tutto il mondo, diventa evidente che viaggiare non è solo esplorare nuovi paesaggi ma anche immergersi nel ricco tessuto di tradizioni e usanze.

Ogni paese offre un’esperienza unica, e rispettare il modo di vivere locale è fondamentale per un viaggio armonioso. Ricorda che l’etichetta in altri paesi può essere diversa da quella del tuo.

Evidenziando cosa non fare in varie destinazioni, abbiamo mirato a guidarti attraverso potenziali insidie culturali, garantendo che i tuoi viaggi siano ricchi di interazioni positive ed esperienze memorabili.

Essere rispettosi delle usanze straniere

Ricorda che la sensibilità culturale va oltre il seguire un insieme di regole; sapere cosa non fare a Dubai, cosa non fare in Giappone o cosa non fare in Marocco potrebbe non essere sufficiente. Essere rispettosi implica anche un interesse genuino nel comprendere e apprezzare il punto di vista delle persone che incontri.

  • Che ti trovi nei vivaci mercati del Marocco, nei sereni templi del Giappone o nelle strade animate del Brasile, la chiave per un viaggio internazionale di successo risiede nella tua capacità di adattarti e mostrare rispetto. Dall’abbigliamento modesto nelle società conservatrici al rifiuto della mancia in Giappone, queste sfumature sono i fili che tessono il tessuto di un’esperienza di viaggio veramente immersiva.
  • Mentre ti imbarchi nella tua avventura globale, cogli l’opportunità di imparare, crescere e connetterti con il mondo. Partecipa a conversazioni, condividi sorrisi e sii aperto alla bellezza della diversità. Ogni “non fare” delineato in questa guida è un’occasione per costruire ponti, favorire la comprensione e creare ricordi duraturi.
  • Ricorda, viaggiare non è solo raggiungere destinazioni; il viaggio, le persone e le storie che scopri lungo il cammino sono fondamentali.

Quindi, parti con un cuore aperto, una mente curiosa e un profondo apprezzamento per il caleidoscopio di culture che rende il nostro mondo infinitamente affascinante.

Buon viaggio, e che la tua esplorazione globale sia colma di rispetto, comprensione e una celebrazione dell’incredibile diversità che rende il nostro pianeta veramente straordinario.

E se hai bisogno di un compagno di viaggio perfetto, prova il traduttore di lingue Vasco Translator. Offrendo molte funzionalità all’avanguardia, Vasco Translator funge da: traduttore di testo da foto, traduttore vocale e app per chat con traduzione automatica. Il traduttore istantaneo Vasco affronterà per te tutte le sfide linguistiche!

In breve:

Questa guida completa fornisce approfondimenti sull’etichetta culturale e su cosa non fare quando si viaggia in vari paesi in tutto il mondo. Dal rispetto delle norme conservative a Dubai e l’evitare di lasciare mance in Giappone, al gustare i pasti in Francia e rispettare gli anziani in Vietnam, la guida copre diverse sfumature culturali. Sottolinea l’importanza della modestia in India e Turchia, vestirsi conservativamente nei luoghi sacri e navigare argomenti sensibili in Cina. La guida illumina anche su specificità regionali, come le sieste in Portogallo e l’esplorazione cauta delle favelas brasiliane. Abbracciare la sensibilità culturale è evidenziato come essenziale per un viaggio globale rispettoso e senza intoppi.

 

FAQ:

Come sottolinea la guida l’importanza della sensibilità culturale durante i viaggi internazionali e quale ruolo gioca nel favorire interazioni positive?

La guida sottolinea l’importanza della sensibilità culturale delineando comportamenti specifici da evitare in vari paesi. Enfatizza che viaggiare non è solo esplorare paesaggi ma immergersi in tradizioni diverse. La sensibilità culturale va oltre il seguire regole; implica un interesse genuino nel comprendere e apprezzare prospettive diverse, garantendo un’esperienza di viaggio armoniosa e positiva.

Potete fornire esempi dalla guida che illustrano le diverse sfumature culturali di cui i viaggiatori dovrebbero essere consapevoli, dall’abbigliamento in Arabia Saudita all’evitare di lasciare mance in Giappone?

Esempi di sfumature culturali includono la necessità di vestirsi modestamente in società conservative come l’Arabia Saudita, evitare di lasciare mance in Giappone a causa delle usanze locali, e rispettare gli anziani in Vietnam usando titoli appropriati. La guida evidenzia anche comportamenti specifici, come astenersi dalle dimostrazioni pubbliche di affetto a Dubai ed evitare di contrattare aggressivamente nei mercati marocchini.

In che modo la guida incoraggia i viaggiatori ad abbracciare l’opportunità di imparare, crescere e connettersi con il mondo, e come suggerisce di adattarsi alle diverse usanze culturali per migliorare l’esperienza di viaggio complessiva?

La guida incoraggia i viaggiatori ad avvicinarsi al loro viaggio con un cuore aperto, una mente curiosa e un profondo apprezzamento per la diversità culturale. Suggerisce di adattarsi a usanze come le sieste in Portogallo e navigare argomenti sensibili in Cina.

Robert Faber

Robert Faber è un avido viaggiatore e patito di nuove tecnologie. Sa cucinare molto bene ma difficilmente trova il tempo per stare dietro ai fornelli, perciò non fa che lamentarsi dei cibi che si ritrova dentro al piatto. Va regolarmente in palestra.

VOCI SIMILI

Curiosità sull’Africa: un continente di meraviglie

Curiosità sull’Africa: un continente di meraviglie

L'Africa, un continente che trabocca di meraviglie, è un vero e proprio tesoro che invita viaggiatori e menti curiose a scoprirlo. E così, potreste voler conoscere alcune curiosità su questo territorio e per cosa è conosciuto. Dalle sue vaste savane alle città...

Come dire “Ti Amo” in diverse lingue del mondo

Come dire “Ti Amo” in diverse lingue del mondo

Ti sei mai chiesto come si dice "ti amo" in altre lingue oltre alla tua? Come si dice ti amo in spagnolo? O ti amo in francese? O forse, vivendo un vero e proprio scenario alla "Love Actually", ti stai chiedendo come dire ti amo in portoghese. Alcune versioni potresti...

Qual è la lingua più facile da imparare al mondo?

Qual è la lingua più facile da imparare al mondo?

Intraprendere il viaggio per imparare una nuova lingua inizia spesso con una domanda fondamentale: "Qual è la lingua più facile al mondo?". Questo approfondimento non riguarda solo l'individuazione delle lingue più facili da imparare, ma comprende anche le varie...

Qual è la lingua meno parlata al mondo?

Qual è la lingua meno parlata al mondo?

In un mondo dove la comunicazione è fondamentale, le lingue svolgono un ruolo vitale nel far entrare in contatto persone di diverse culture e origini. Mentre molti di noi utilizzano lingue molto diffuse come l'inglese, il mandarino o lo spagnolo, esistono innumerevoli...

Natale nel mondo: le più famose tradizioni natalizie

Natale nel mondo: le più famose tradizioni natalizie

Il Natale non è solo un periodo dell'anno, ma una sensazione e uno spirito che trascende i confini. Per i viaggiatori intrepidi e coloro che fanno parte di famiglie multiculturali, è un'opportunità per scoprire e abbracciare le diverse tradizioni natalizie nel mondo....

Perché l’inglese è la lingua internazionale?

Perché l’inglese è la lingua internazionale?

Nel nostro mondo interconnesso e in rapida evoluzione, il concetto di "lingua comune" è più rilevante che mai. La maggior parte di noi concorda sul fatto che l'inglese sia la lingua internazionale in ambito lavorativo, dei media e della diplomazia. Ma come ha fatto...

Scopri la magia dell’Egitto: vacanze a dicembre

Scopri la magia dell’Egitto: vacanze a dicembre

L'inverno si avvicina e con esso la domanda annuale: dove andare in vacanza a dicembre? Mentre molte destinazioni promettono un'atmosfera festiva o una fuga dal freddo invernale, l'Egitto si distingue come un connubio unico di entrambi. Questo meraviglioso Paese...